giovedì 2 ottobre 2014

Perline e chiacchierino: tutti i segreti! Parte 2


Lavorare al chiacchierino con le perline:

Tutti i modi per inserire perline e tubicini nel nostro pizzo preferito

Parte 3: tecnica base


Adesso che entrambe le navette sono pronte con e perline possiamo cominciare a lavorare.
Se vi piacciono le perline che ho usato in questo tutorial, si tratta di perline Miyuki 11/0 Matte Metallic Patina.

Rassegnamoci innanzitutto al fatto che lavorare con un filo carico di perline è davvero noioso: le perline tenderanno a scivolare verso il lavoro obbligandoci piu' volte a respingerle indietro e riavvolgere il filo sulla spoletta. 
Adesso possiamo scegliere fra due fondamentali modi per posizionare le perline nel lavoro:
-Il Primo modo : 'sul lavoro' cioe' fra un nodo e l'altro, sullo stesso piano del nodo 
-Secondo modo: esterne, risulteranno sporgenti rispetto al lavoro
Nel disegno sottostante potete vedere uno schema:

Nel Primo modo le perline restano sulla navetta (se si tratta di archi resteranno sulla navetta con la quale lavoriamo)




Nel Secondo modo le perline dovranno trovarsi sul filo che formera' il nodo. Quindi nel caso di un anello le prepareremo dentro l'anello prima di iniziare coi nodi, nel caso si tratti di archi prenderemo quelle che si trovano sulla navetta inattiva.





In questa foto vedete 5 perline che ho lasciato dentro l'anello su cui faro' i nodi e che poi chiudero'. Ho messo 5 perline perche' ho scelto di fare un anello con 2 perline singole e 3 raggruppate.
Faccio 5 nodi, pippiolino, 2 nodi, pippiolino 3 nodi e poi metto una perlina esterna. Nel momento in cui devo inserire la perlina ne prendo una fra le 5 che ho lasciato dentro l'anello e la faccio scorrere verso il lavoro; quindi procedo con 2 nodi, e inserisco 3 perline raggruppate, facendo scivolare 3 perline insieme verso il lavoro e continuo coi nodi.



Ecco il risultato. Dopo le 3 perline raggruppate faccio 2 nodi, inserisco una perlina singola, poi 3 nodi, 1 pip. , 2 nodi, 1 pip., 5 nodi e chiudo.

Negli anelli interni piccoli di questo fiore ankars posizionero' 4 perline sul lavoro secondo il Primo modo. Non ho quindi bisogno di lasciare perline dentro l'anello prima di iniziare coi nodi: le perline di cui mi serviro' sono sulla navetta. Faccio 3 nodi, poi lascio scivolare una perlina dalla navetta verso il lavoro, 1 nodo e un'altra perlina, poi ancora un nodo e mi aggancio al fiore grande; 1 nodo, 1 perlina, 1 nodo, 1 perlina, 3 nodi e chiudo. 
Ecco il risultato:


In questi due anelli è contenuta la tecnica base per l'utilizzo delle perline. Questa tecnica sarebbe gia' sufficiente per aggiungere decorazioni ai nostri lavori, tuttavia c'è ancora molto da imparare: per questo vi rimando al seguito di questo tutorial, che pubblichero' nei prossimi giorni. 
Se vi va di lavorare insieme vi accompagnero' nella realizzazione di un bellissimo fiore esplorando le diverse tecniche. Quiindi...a presto!

2 commenti: